SERIE B | THREE IS A MAGIC NUMBER!

No, non è il ritornello di una famosissima canzone ma bensì le vittorie Reds in terra Veneta. Dopo le ultime due vittorie, la Lissone Interni Bernareggio ne trova un’altra, bella e fondamentale contro l’Antenore Energia Virtus Padova, una delle squadre che mise la squadra di coach Cardani più in difficoltà. Bernareggio trova così la terza vittoria tra le squadre venete dopo le vittoriose trasferte a San Vendemiano e Vicenza. I Reds giocano ad alto ritmo fin da subito, riuscendo a realizzare canestri con grande energia, soprattutto grazie alle giocate di Stefano Laudoni (28 punti e 6 rimbalzi) e Lorenzo Restelli (doppia doppia da 14 punti e 11 rimbalzi). Per i padroni di casa, invani i 19 punti per Giacomo Filippini e i 13 punti per Michele Piazza.

LA PARTITA

Quintetto Reds: Todeschini, Restelli, Laudoni, Bossola, Pagani.
Quintetto Padova: De Nicolao, Piazza, Bovo, Ferrari, Filippini.

PRIMO TEMPO

Bernareggio parte forte con un 4-0 firmato Restelli-Pagani ma Padova, dopo alcuni errori iniziali, risponde con un parziale di 6-0. Restelli sblocca la partita dall’arco ma Piazza ribatte anche lui con una tripla. Padova prova a scappare sfruttando un paio di brutte palle perse dei Reds, ma Restelli e Monina tengono Bernareggio a contatto. Filippini si sblocca dai tre punti e manda a +4 i padroni di casa e a fine primo quarto il punteggio recita 20 a 16 per Padova. Laudoni apre il secondo quarto con una tripla alla quale si aggiunge il canestro di Pagani, che permette ai Reds di andare a +1. Padova però è brava a capitalizzare i palloni persi da Bernareggio: in due minuti si porta sul 25-21 e coach Cardani chiama timeout. Todeschini e Laudoni aprono un parziale di 8 a 0 che dà il +4 ai Reds, interrotto solo dalla tripla di Schiavon. Padova interrompe il gioco con un timeout, ma al rientro i Reds sono ancora aggressivi e Laudoni, grazie a una tripla, dà il massimo vantaggio ai Reds (+6). Sul finale, De Nicolao guadagna e converte due liberi dopo un fallo commesso da Restelli, chiudendo il primo tempo sul 30 a 34 Reds.

SECONDO TEMPO

Il primo canestro del secondo tempo è una tripla di Piazza, che mettendosi all’opera tiene a galla i suoi. Bossola sblocca finalmente il suo tabellino realizzando da tre punti, ma i Reds sono disordinati e non riescono a prendere ritmo in attacco, regalando punti e palloni agli avversarsi. Il solito Piazza porta avanti Padova capitalizzando un gioco da tre punti, ma Restelli attacca forte e manda Bernareggio sul +1. Ferrari e Filippini realizzano 5 punti in un amen e mandano sul +4 Padova, ma Laudoni è bravo a rimbalzo e corregge un errore di Todeschini. Laudoni realizza da tre punti e pareggia i conti, ma De Nicolao è bravo a muoversi senza palla e a realizzare. Il finale di quarto è tutto Reds: prima Laudoni e poi Bossola mandano Bernareggio sul +3 all’ultimo mini-intervallo. Pagani apre l’ultimo quarto con un 1/2 ai liberi mentre Schiavon realizza da 2 e manda a un possesso il vantaggio Reds. Todeschini perde un brutto pallone e permette a Padova di rimettere la testa avanti, ma lo stesso “Tode” si fa subito perdonare finalizzando 2 liberi dopo un fallo di De Nicolao. Ferrari ristabilisce la parità ma una giocata da replay di Restelli manda a +3 la Lissone Interni. Filippini corregge un errore al tiro di Bovo e manda avanti Padova, Restelli non è d’accordo e dopo aver attaccato con energia, subisce il fallo e segna entrambi i liberi. Padova commette infrazione di 24 secondi e Bernareggio ne approfitta, andando a realizzare 4 punti consecutivi con Laudoni, costringendo Padova a interrompere la partita. I Reds provano ad ammazzare definitivamente la partita: Restelli stoppa da recupero De Nicolao, prende il rimbalzo, guida il contropiede e serve Pagani per un comodo appoggio. Padova non ci sta e con Schiavon segna 4 punti consecutivi. Ferrari non riesce a ridare la parità assoluta a Padova, realizzano un solo libero, ma dall’altra parte il solito Laudoni attacca forte in area e dà un possesso pieno di vantaggio ai Reds. Padova trova 2 liberi importanti con Bovo mentre i Reds finalizzano solo un libero con Baldini: è 70 a 72 Bernareggio a 24” dalla fine. Piazza sbaglia da tre punti, Restelli cattura e muove subito per Laudoni che subisce fallo. Laudoni realizza un solo libero, Bernareggio chiama fallo sistematico ed è brava e fortunata: Baldini è furbo e commette un ottimo fallo mentre Padova trova solo l’1/2 di Piazza. Padova commette anche lei fallo sistematico mandando in lunetta capitan Bossola che non trema e fa 2/2, chiudendo la partita 71 a 75 per i Reds.

TABELLINO

Antenore Energia Virtus PadovaLissone Interni Bernareggio 71-75 (20-16, 10-18, 22-21, 19-20)

Antenore Energia Virtus PadovaGiacomo Filippini 19 (6/6, 2/6), Michele Ferrari 13 (6/9, 0/0), Andrea Piazza 12 (2/5, 2/4), Federico Schiavon 9 (2/3, 1/2), Francesco De nicolao 8 (2/10, 0/5), Davide Bovo 8 (3/5, 0/2), Nicolo’ Pellicano 2 (0/0, 0/0), Riccardo Visone 0 (0/0, 0/0), Emanuele Mazzonetto 0 (0/0, 0/0), Beniamino Basso 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 22 – Rimbalzi: 26 3 + 23 (Giacomo Filippini 8) – Assist: 15 (Francesco De nicolao 6)

Lissone Interni BernareggioStefano Laudoni 28 (7/12, 3/4), Lorenzo Restelli 14 (4/10, 1/4), Giordano Pagani 11 (5/8, 0/0), Davide Bossola 8 (0/6, 2/7), Davide Todeschini 7 (2/3, 0/2), Thomas Monina 4 (2/3, 0/0), Giacomo Baldini 3 (1/6, 0/1), Simone Di gianvittorio 0 (0/1, 0/2), Alioune Ka 0 (0/0, 0/0), Marco Ruzzon 0 (0/0, 0/0), Gabriele Tulumello 0 (0/0, 0/0), Federico Finazzer0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 21 – Rimbalzi: 39 12 + 27 (Lorenzo Restelli 11) – Assist: 13 (Stefano LaudoniSimone Di gianvittorio 4)

Prossima partita: sabato 7 aprile 2019 alle 20:30 @ Lugo.

UFFICIO STAMPA
LISSONE INTERNI

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.